Tag Archives: Tchad

Ciad, completate tre banche cerealicole per la conservazione dele derrate alimentari

Nell’ambito del progetto “Assurer la disponibilité alimentaire de qualité aux populations vulnérables à travers l’amélioration de la production maraichère et la promotion d’un petit élevage familial géré par les femmes dans la Région du Guera”, cofinanziato dalla Commissione Europea – EuropeAid, insieme al partner SahelEcodev, abbiamo costruito tre banche cerealicole nei cantoni di Dangueléat, Djonkore et Kenga.
Si tratta di un contributo importante per il rafforzamento della sicurezza alimentare della Regione subsaheliana del Guera, – caratterizzata da difficili condizioni climatiche e da gravi casi di malnutrizione – per il fatto che sarà possibile garantire lo stoccaggio e una più stabile disponibilità di derrate alimentari a prezzi accessibili agli abitanti della regione. Dei Comitati di Gestione (CoGes), costituiti e formati dal progetto, prenderanno in carico le infrastrutture per assicurare la loro sostenibilità nel tempo.
Per saperne di più: www.aliseiforchad.org 

Per aiutare il progetto con una donazione visita il seguente link 

 

Alisei for Ciad – il sito del progetto é online!

Abbiamo varato il sito internet del progetto “Assurer la disponibilité alimentaire de qualité aux populations vulnérables à travers l’amélioration de la production maraichère et la promotion d’un petit élevage familial géré par les femmes dans la Région du Guera” cofinanziato dalla Commissione Europea al seguente indirizzo  (www.aliseiforchad.org) .
Al terzo anno di implementazione delle attività nella Regione del Guera nel Subsahel ciadiano, insieme al partner Sahel Ecodev abbiamo realizzato 8 microdighe, 8 pozzi profondi e diversi pozzi di irrigazione che garantiscono la continuità dell’afflusso di acqua per l’irrigazione e per l’uso domestico. Abbiamo distribuito alle comunità di quattro Dipartimenti animali per allevamenti gestiti soprattutto da donne e costruito farmacie veterinarie per contribuire alle capacità di reddito e alla sicurezza alimentare delle popolazioni. Abbiamo avviato le prime campagne agricole in una zona molto difficile per le condizioni climatiche e del terreno e costruito le banche cerealicole per la raccolta del surplus produttivo. Abbiamo formato gli agricoltori e costituito comitati di gestione (COGES) per la presa in carico e la gestione autonoma delle infrastrutture realizzate dal progetto.
Col sito internet del progetto 
inizia il racconto di quanto é stato realizzato in questi anni e delle nuove fasi di intervento, dando innanzitutto voce all’impegno delle comunità locali protagoniste dello sviluppo sostenibile e inclusivo della propria regione.
Per sostenere il progetto con una donazione visita il seguente link