: News

MARTINA PANISI E IL PROGETTO FOREST GIANTS VINCONO IL PREMIO TERRES DE FEMMES

Complimenti alla nostra Martina Panisi, vincitrice del Premio Terres de Femmes 2020 della Fondazione Yves Rocher Italia per il suo impegno nel progetto a tutela della lumaca gigante di Sao Tomè, il buzio d’Obô. Specie endemica e a rischio di estinzione, la storia di questa lumaca gigante ci ricorda che la difesa di tutti gli esseri viventi, anche di quelli che possono sembrare “gli ultimi degli ultimi” è fondamentale per preservare la nostra biodiversità!

Scopri come sostenere i nostri progetti per la tutela dell’ambiente cliccando su questo link!

REPUBBLICA DEL CONGO: DOVE I PIGMEI SONO COSTRETTI A DIFENDERSI DAL “TURISMO VERDE”

Le immense foreste equatoriali africane custodiscono un prezioso patrimonio di biodiversità, ecosistemi rari e risorse naturali che rappresentano anche un’importante opportunità di crescita economica, impiego e turismo. Per questo motivo, negli ultimi trent’anni, all’interno delle foreste di Paesi come il Congo Brazzaville, il Camerun e la Repubblica Centrafricana il numero di riserve naturali e parchi protetti è notevolmente aumentato, favorendo lo sviluppo del “turismo verde”.
In queste foreste tuttavia vivono anche delle popolazioni autoctone i cui diritti e l’identità non sono altrettanto rispettati e la cui presenza, al contrario, è strumentalmente considerata un deterrente alla valorizzazione turistica. Questo è il caso dei Pigmei in Congo.
I Pigmei, oggi perlopiù semi-nomadi, vivono di caccia e di raccolta in piccoli villaggi ai margini della foresta. Detentori di saperi e tradizioni antichissime e strutturati in un’organizzazione sociale così complessa da essere continuo oggetto di studio da parte degli antropologi, sono spesso forzati a lavorare nello sfruttamento agricolo e vittime di discriminazione. Le guardie forestali sono tra i principali combattenti di questa “guerra silenziosa” contro quella popolazione pigmea che si ostina a difendere i propri diritti e la propria identità.

Scopri come sostenere il progetto a difesa dei Pigmei della Bouenza cliccando su questo link:

 

Lo sapevi che…..

Lo sapevi che nelle pratiche religiose tradizionali dei pigmei gli spiriti hanno un’importanza fondamentale? sono venerati sia gli spiriti degli antenati che quelli di alcuni animali “totem” (elefanti, gorilla etc.). Gli spiriti sono invocati prima delle battute di caccia per favorirne la buona riuscita.
Molte tribù pigmee credono che i defunti possano reincarnarsi in particolari animali, come gli elefanti, per continuare a vegliare e proteggere la comunità.

BUON NATALE DA ALISEI ONG ONLUS!

Lavoriamo da 32 anni per la tutela dei diritti umani, per la difesa dell’ambiente e per la sicurezza alimentare con la partecipazione attiva dei nostri partner e dei nostri beneficiari per favorire l’indipendenza dal bisogno e dall’aiuto.

Questo Natale fai un regalo solidale per sostenere i progetti di Alisei Ong Onlus nel mondo.
La tua donazione è importante, scopri come donare: link

Lo sapevi che……

Le prime notizie sui pigmei risalgono agli antichi Egizi?

Nella tomba del principe Harkhuf, governatore dell’Alto Egitto ed esploratore della Nubia, sono citati dei “danzatori che vengono dalla terra degli spiriti”

“Como BEM. Como NATURAL. Como LOCAL e Sou SAUDAVEL” – La campagna di sensibilizzazione nelle scuole di Sao Tomè per un’alimentazione sana e nutriente!

Prosegue la campagna di sensibilizzazione che da oltre un anno stiamo realizzando per promuovere il consumo dei prodotti che crescono naturalmente nel territorio saotomense, tutelando la salute e la sicurezza alimentare delle sue comunità e la biodiversità della sua splendida terra. Si tratta di imparare a conoscere le favolose proprietà nutritive dei frutti e dei tuberi locali (fruta pao, banana e matabala, ecc) e a utilizzarle, anche trasformate in forma di farina e frutta disidratata, per preparare gustose e salutari pappe per i bambini.

Come sempre nelle azioni di Alisei, l’educazione e il coinvolgimento dei più piccoli, i protagonisti più importanti nello sviluppo della loro terra e delle loro comunità, è alla base di questa campagna.

Per questo, dopo le iniziative realizzate presso le comunità nelle roças, nelle creches e nei centri di salute di Bernardo Faro, Caldeiras, Santa Clotilde, Agua Izé e di Ribeira Afonço, adesso la campagna di sensibilizzazione prosegue nelle scuole elementari e materne del Paese.

La campagna, realizzata in collaborazione con il PNASE (“Programma Nazionale di Alimentazione e Salute Scolare), il PRIASA II (Programma di riabilitazione delle infrastrutture agricole e di sicurezza alimentare), la fondazione Fluta Non, l’Ong Qua Tela e gli agricoltori e trasformatori artigianali di prodotti agricoli, è iniziata nel mese di novembre e proseguirà fino alle festività natalizie, coinvolgendo quasi 900 bambini e bambine di quattro scuole materne nei Distretti di Agua Grande, Me-Zochi e Cantagalo.

Perché tutti i bambini e le bambine di Sao Tomè e Principe possano cantare insieme:
Como Bem. Como natural. Como Local e Sou Saudavel!
(Mangio bene, mangio naturale, mangio locale e sono in salute!)