Tag Archives: WeAreIndigenous

LA SCOLARIZZAZIONE NEI 5 VILLAGGI AUTOCTONI DELLA BOUENZA

Poco più di un anno è passato dall’inizio del progetto di tutela dei diritti delle comunità autoctone in Congo. Un anno complesso, in cui la pandemia ci ha costretti a sospendere le attività sul terreno per diversi mesi nel rispetto delle misure di prevenzione adottate dal governo congolese per far fronte all’emergenza sanitaria.
Ma i diritti non si possono sospendere.
L’impegno di Alisei e del suo partner AMACO è stato quindi in primis quello di riprendere rapidamente l’organizzazione della formazione degli insegnanti e cominciare le campagne di alfabetizzazione per i bambini e gli adulti nei villaggi del distretto di Tsiaki. Obiettivo raggiunto! In pochi mesi, grazie al cofinanziamento dell’Unione Europea, 10 insegnanti sono stati formati sul metodo didattico ORA (Osservare, Agire, Riflettere), la cui efficacia per l’apprendimento dei bambini autoctoni è già stata provata nel nord del Paese, le scuole mobili allestite ed equipaggiate con banchi, sedie e lavagne, i corsi di alfabetizzazione iniziati in tutti i villaggi, 250 kit scolastici distribuiti e le prime campagne di sensibilizzazione sull’importanza dell’istruzione realizzate.

E adesso, finalmente tutti a scuola!
Il progetto é cofinanziato da Alisei grazie al sostegno di tutti voi
Sostieni il progetto cliccando a questo link
GRAZIE !

CONGO: PRONTE LE SCUOLE MOBILI PER LA CAMPAGNA DI ALFABETIZZAZIONE!

La campagna di alfabetizzazione nei 5 villaggi del distretto di Tsiaki, una delle attività più importanti del nostro progetto di tutela dei diritti delle comunità autoctone, sta per iniziare.

Dopo un mese di formazione specifica, 10 insegnanti selezionati cominceranno le lezioni che consentiranno ai bambini e agli adulti di queste #comunità di imparare a leggere, a scrivere e a fare di conto, favorendo la loro #integrazione sociale ed economica. Due centri sociali saranno costruiti per ospitare le lezioni, fungendo da scuola ma anche da luoghi di aggregazione per la popolazione.

Nel frattempo le lezioni si svolgeranno nelle “scuole mobili” di ciascun villaggio che sono state appena realizzate dalle comunità stesse in modo da poter iniziare subito ad imparare!
Seguiteci per rimanere aggiornati e scoprire come sostenere il progetto:
https://bit.ly/2BdfkW

IL NOSTRO PROGETTO PER I DIRITTI DEI POPOLI INDIGENI IN CONGO MENZIONATO DALL’ALTO RAPPRESENTANTE UE

Siamo orgogliosi che il nostro progetto “Renforcement des capacités de promotion et protection des droits des peuples autochtones de la Bouenza” in Congo, è stato menzionato dall’alto Rappresentante degli Affari Esteri della UE nella sua dichiarazione per la giornata mondiale dedicata ai diritti dei popoli indigeni: Link

Aiutaci a sostenere il progetto a difesa dei diritti dei Pigmei della Bouenza cliccando sul link seguente: Congo_diritti umani

9/8 Giornata internazionale per i diritti dei popoli indigeni

Il 9 agosto 1982 è il giorno in cui si riunì per la prima volta il gruppo di lavoro delle Nazioni Unite per la promozione e per la protezione dei diritti dei popoli indigeni.
Nel 2007 l’Assemblea dell’ONU ha adottato la Dichiarazione sui diritti dei popoli indigeni che ha solennemente riconosciuto la loro eguaglianza rispetto agli altri popoli e il diritto al rispetto e alla tutela della “diversità” della loro cultura, dopo secoli di ingiustizie sofferte per effetto della colonizzazione, dell’espropriazione delle terre e dello sfruttamento.
Oggi l’Agenda per lo Sviluppo Sostenibile 2030 e l’Accordo di Parigi sul clima attribuiscono un importante specifico ruolo ai popoli indigeni nel contribuire allo sviluppo sostenibile della Terra.
I popoli indigeni sono infatti custodi di una ricca diversità culturale che tramanda un retaggio di conoscenze uniche per la protezione della natura e della biodiversità, fondate su un approccio olistico che pone l’uomo in armoniosa interdipendenza con il proprio ambiente.
Quest’anno l’accento della campagna internazionale di sensibilizzazione sui diritti e sulla diversità culturale dei popoli indigeni, che nel mondo sono 370 milioni di persone, è rivolto al diritto all’accesso ad un’educazione di qualità che promuova la tutela della propria lingua e delle proprie tradizioni.
Da una parte gli Stati sono chiamati ad evitare qualsiasi discriminazione nell’accesso all’educazione, legata a differenze linguistiche e culturali, dall’altra a garantire il diritto per le comunità indigene di organizzare autonomamente un sistema educativo che preservi e valorizzi le proprie tradizioni e la propria cultura.
L’ UNESCO riconosce che il patrimonio di conoscenze dei popoli indigeni contiene molte risposte capaci di affrontare gli effetti del cambio climatico e promuove  la sua inclusione in una cooperazione scientifica internazionale finalizzata alla tutela della biodiversità e allo sviluppo sostenibile del nostro pianeta. Alisei Ong da sempre nei propri progetti (in Kenya, Ecuador, Guatemala, Gabon, Bolivia, Sao Tomé e Principe) valorizza, come principio ispiratore, le culture e le risorse locali, in particolare quelle indigene, rispettose dell’ambiente e che propongono modelli di sviluppo sostenibile, sviluppando ad es. un’agricoltura di piccola scala basata su pratiche compatibili con la conservazione della foresta.
Per saperne di più: LINK