Tag Archives: SDGs

22 Maggio_Giornata mondiale per la biodiversità

Secondo il Rapporto sulla biodiversità globale 2019 (IPBES, ) le principali cause della perdita di biodiversità sono il cambiamento climatico, lo sfruttamento indiscriminato delle risorse naturali, l’inquinamento e l’urbanizzazione. Il 75% di queste e’ connesso ad attività umane.

La pandemia Covid-19 ha dimostrato tutta la nostra fragilità e, mentre l’umanità é chiamata a rivedere il suo rapporto con la natura, una cosa é certa: nonostante tutti i progressi tecnologici siamo completamente dipendenti da ecosistemi variegati, sani e vitali per la nostra salute, per l’acqua, cibo, le medicine, l’energia.

“Le nostre soluzioni si trovano nella natura”: é questo il motto di quest’anno per la tutelare la biodiversità!
link

Progetto Zakouma: acqua significa resilienza e biodiversità

C’è spazio per tutti al bacino idrico di Al-fasallah che abbiamo appena terminato in Ciad!

Non solo gli animali di allevamento ma anche gli animali selvatici del vicino Parco di Zakouma (https://bit.ly/2xjAErF) si avvicinano alla ricerca di acqua (link).
L’accesso all’acqua da una parte aiuta a sostenere la resilienza degli allevatori e delle comunità agricole e dall’altra contribuisce a salvaguardare la preziosa biodiversità del Parco nel subsahel ciadiano.
Per maggiori informazioni vai alla campagna: https://bit.ly/3c7eQ0W

PANDEMIA COVID19, BISOGNA AGIRE

La pandemia è l’ennesimo campanello d’allarme. È il momento di agire.
La distruzione della natura mette a rischio la nostra stessa sopravvivenza.
Il 75% dei virus come il covid 19 sono di origine animale.
La tutela dell’ecosistema e della biodiversità è vitale per prevenire nuove epidemie.
Non possiamo mantenere gli attuali modelli di “sviluppo”. Dobbiamo lavorare in armonia con la natura, prevenire il cambio climatico e la perdita della biodiversità.
Se falliamo fallisce l’umanità, 

Per saperne di più guarda il   al video di UNEP

Per un’agricoltura di qualità a Sao Tomé e Principe

In 11 distretti di Sao Tomè abbiamo realizzato campagne di sensibilizzazione per il consumo dei prodotti agricoli locali, freschi, sani e nutrienti, rivolte ad adulti (soprattutto le mamme) e bambini.
Trasformati in farine, banana, matabala, frutta pane e manioca sono ingredienti ad alto valore nutritivo e basso costo, ideali per le pappe dei bambini delle scuole del Paese!

Impegnati nell’irrigazione nel Niari

Nei siti agricoli di Nganda Mbinda e Soussi abbiamo realizzato impianti di irrigazione interrati che permettono di razionalizzare il consumo di acqua e benzina per la motopompa e di ridurre i tempi di irrigazione.
Per saperne di più visita: www.aliseiforcongo.org

Rapporto sugli obiettivi di Sviluppo Sostenibile 2018

L’ONU hanno pubblicato il rapporto annuale che delinea i progressi realizzati e le sfide che ancora restano da affrontare per raggiungere i 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (Sustainable Development Goals – SGDs) stabiliti nel 2015 dall’ambiziosa Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile.

I dati più significativi che emergono da quest’ultimo report riguardano i seguenti SDGs:

N. 2_ “porre fine alla fame, realizzare la sicurezza alimentare e una migliore nutrizione e promuovere l’agricoltura sostenibile”: tra il 2015 e il 2016 le persone denutrite sono aumentate di 38 milioni (+0,4%). Oltre a denutrizione e deperimento, si acuiscono i problemi di “mal nutrizione”: l’obesità colpisce 38 milioni di bambini e 2 miliardi di persone nel mondo. Uno dei pilastri della sicurezza alimentare riguarda infatti l’utilizzo stesso degli alimenti, che non deve mai trasformarsi in abuso (FAO).

N. 4_ “assicurare un’istruzione inclusiva ed equa per tutti”: l’accesso all’istruzione continua ad essere molto impari e legato al genere. Inoltre, più della metà dei bambini e degli adolescenti del mondo non raggiunge i requisiti minimi in termini di capacità di lettura e conoscenza matematica.

N.5_ “raggiungere la parità di genere e l’empowerment di tutte le donne e le ragazze”: se da un lato alcune forme di discriminazione di genere sono diminuite, dall’altro le donne nel mondo continuano ad essere private di diritti e di opportunità. Nel 2017 una ragazza su 3, tra i 15 e i 19 anni, è stata soggetta a mutilazioni genitali nei 30 paesi del mondo dove questa pratica è ancora diffusa.

N.13_ “adottare misure urgenti per combattere il cambiamento climatico e le sue conseguenze”: il 2017 è stato uno dei 3 anni più caldi della storia e la temperatura media registrata nel periodo 2013 – 2017 è stata la più alta di sempre.
Per contribuire a contrastare il cambiamento climatico e i suoi impatti negativi, è stata ratificato l’accordo COP21 (2015), firmato da 167 paesi con l’obiettivo di limitare le emissioni a partire dal 2020. Tuttavia, questo accordo ha già generato non poche critiche, soprattutto riguardanti l’eccessiva ambiziosità e la concreta fattibilità del programma.

I dati evidenziati dal report sono ancora più preoccupanti se analizzati rispetto alle attuali previsioni di crescita demografica, che solo per l’Africa prevedono la presenza di più di un miliardo di persone in più entro il 2050. Sulla base di questo andamento, gli obiettivi di sviluppo sostenibile, ad oggi già molto problematici e di complesso raggiungimento, richiederanno interventi ancora più incisivi.

Per saperne di più leggi il rapporto completo: https://unstats.un.org/sdgs/report/2018 .

Moduli Donazioni

ALISEI ONG ONLUS - ITALY


Stiamo lavorando sulla risoluzione di problemi tecnici ai moduli di donazione automatica, per chi volesse donare può contattare direttamente la segreteria su info@alisei.org , consultare la sezione dedicata od utilizzare il modulo donazioni di Facebook
https://www.facebook.com/aliseiong

Ci scusiamo per il disagio . Grazie.

This will close in 9 seconds