Tag Archives: SDGs

LA SCOLARIZZAZIONE NEI 5 VILLAGGI AUTOCTONI DELLA BOUENZA

Poco più di un anno è passato dall’inizio del progetto di tutela dei diritti delle comunità autoctone in Congo. Un anno complesso, in cui la pandemia ci ha costretti a sospendere le attività sul terreno per diversi mesi nel rispetto delle misure di prevenzione adottate dal governo congolese per far fronte all’emergenza sanitaria.
Ma i diritti non si possono sospendere.
L’impegno di Alisei e del suo partner AMACO è stato quindi in primis quello di riprendere rapidamente l’organizzazione della formazione degli insegnanti e cominciare le campagne di alfabetizzazione per i bambini e gli adulti nei villaggi del distretto di Tsiaki. Obiettivo raggiunto! In pochi mesi, grazie al cofinanziamento dell’Unione Europea, 10 insegnanti sono stati formati sul metodo didattico ORA (Osservare, Agire, Riflettere), la cui efficacia per l’apprendimento dei bambini autoctoni è già stata provata nel nord del Paese, le scuole mobili allestite ed equipaggiate con banchi, sedie e lavagne, i corsi di alfabetizzazione iniziati in tutti i villaggi, 250 kit scolastici distribuiti e le prime campagne di sensibilizzazione sull’importanza dell’istruzione realizzate.

E adesso, finalmente tutti a scuola!
Il progetto é cofinanziato da Alisei grazie al sostegno di tutti voi
Sostieni il progetto cliccando a questo link
GRAZIE !

What COVID-19 has taught us about our planet, and ourselves

Guarda al seguente link cosa il Covid-19 ci ha insegnato e rifletti sulle cause che lo hanno provocato:

https://youtu.be/hvBsgfn_cvY

LE FARINE DI FLUTA NON ALLA FIERA INTERNAZIONALE BIOFACH

Fluta Non e le farine prodotte con i meravigliosi frutti tropicali di Sao Tomè e Principe partecipano a Biofach 2021, la principale fiera mondiale dedicata agli alimenti biologici. Le farine di Fluta Non, realizzate con i frutti della fertile terra saotomense (frutta pane, banana, zucca, mango, jaca), sono state selezionate tra gli 11 prodotti che in questa edizione hanno rappresentato il continente africano all’interno delll’African Organic Pavillon.
Fluta Non è il progetto nato dalla collaborazione di Alisei con la Diocesi di Sao Tomè per la trasformazione dei prodotti agricoli locali in frutta secca e farine ad alto valore nutrizionale, in continuità con le azioni che Alisei realizza da anni per lo sviluppo e valorizzazione delle filiere agricole del Paese a sostegno della sicurezza alimentare delle persone più vulnerabili e delle capacità produttive dei piccoli agricoltori.

Progetto Zakouma _ Completate le attività di difesa ambientale e di prevenzione degli effetti del cambiamento climatico

l nostro progetto di cooperazione allo sviluppo a sostegno delle popolazioni della Regione del Salamat, colpite dagli effetti del cambiamento climatico (43000 contadini e allevatori) e per la protezione di un patrimonio di biodiversità unico al mondo, il Parco Nazionale di Zakouma (https://bit.ly/2DBVG7q), è giunto al completamento, nonostante le difficoltà legate alle difficili condizioni dell’area di intervento (isolamento, insicurezza, eventi estremi causati dal cambiamento climatico) e, nell’ultimo periodo, all’esplosione anche in Ciad della pandemia Covid-19 – che ha comportato la chiusura delle frontiere, il coprifuoco e difficoltà alla mobilità.

In 40 mesi di lavoro, grazie al cofinanziamento dell’Unione Europea e di tanti altri donatori cui va il nostro ringraziamento e quello dei beneficiari finali, abbiamo realizzato tantissime opere innanzitutto per rendere disponibile una risorsa, l’acqua, fondamentale per la vita e per la resilienza degli abitanti di questa regione: 4 pozzi profondi alimentati a pannelli solari; 4 grandi bacini idrici per l’abbeveramento degli animali al pascolo e per gli stessi animali selvatici protetti dal Parco.
Oltre a questo, abbiamo facilitato un processo di dialogo e di concertazione tra comunità stanziali e nomadi, con il coinvolgimento delle autorità centrali, locali e tradizionali, raggiungendo dopo anni di conflitti un risultato determinante per la coesistenza pacifica delle popolazioni e per la stabilità dell’area: l’identificazione e la costruzione di un corridoio di transumanza riconosciuto da tutti (oltre 300 km) dove ogni anno passeranno pacificamente decine di migliaia di animali, conciliando gli interessi degli agricoltori, degli allevatori e del Parco.

Il corridoio è stato supportato dalla costruzione di 3 parchi di vaccinazione e da 3 mini farmacie veterinarie.
Tutte le infrastrutture costruite sono state donate ai rappresentanti delle comunità locali, organizzati in Comitati di Gestione, formati con metodo partecipativo per la gestione e per la manutenzione delle opere favorendo l’appropriazione e la sostenibilità nel tempo dell’intervento.

Con alcuni prossimi post, ci teniamo a ripercorrere con voi alcune tappe fondamentali di questa bellissima storia di impegno, solidarietà, partecipazione democratica, di co-operazione allo sviluppo, ringraziando per il grande sostegno e supporto.

IL NOSTRO PROGETTO PER I DIRITTI DEI POPOLI INDIGENI IN CONGO MENZIONATO DALL’ALTO RAPPRESENTANTE UE

Siamo orgogliosi che il nostro progetto “Renforcement des capacités de promotion et protection des droits des peuples autochtones de la Bouenza” in Congo, è stato menzionato dall’alto Rappresentante degli Affari Esteri della UE nella sua dichiarazione per la giornata mondiale dedicata ai diritti dei popoli indigeni: Link

Aiutaci a sostenere il progetto a difesa dei diritti dei Pigmei della Bouenza cliccando sul link seguente: Congo_diritti umani

SAO TOME’ E PRINCIPE_L’IMPEGNO DI ALISEI ONG ONLUS NELL’EMERGENZA COVID 19

Per rispondere all’emergenza sanitaria e alimentare provocata dalla pandemia Covid-19 a Sao Tomè e Principe, Alisei è in prima linea in un programma di distribuzione di panieri alimentari di base a sostegno della popolazione. Dal mese di marzo, nonostante le mille difficoltà, i nostri collaboratori e volontari sono impegnati nell’organizzare la raccolta e la distribuzione di 8 tonnellate di farine realizzate con banana pane, banana prata e manioca dai trasformatori locali.
Si tratta di un programma particolarmente importante in questo momento di crisi perché anche Sao Tomè è stata duramente colpita dalla pandemia con oltre 700 casi accertati e l’introduzione di misure molto restrittive (coprifuoco e chiusura frontiere) che mettono a rischio l’economia locale e la stessa sicurezza alimentare delle persone. Le farine distribuite gratuitamente sono realizzate con prodotti dell’agricoltura locale dall’Unità di trasformazione FlutaNon e altri piccoli trasformatori, rispondendo ai bisogni primari legati a questa emergenza.

Scopri come sostenere il progetto a questo link