Tag Archives: Alisei Ong

Rep. Congo_al lavoro nei campi!

Nel quadro del progetto “Soutien aux activités agricoles et avicoles gerées par les associations paysannes et formation au Niari”, realizzato in partenariato dall’Association Diocésane di Dolisie e Alisei Ong Onlus per sostenere 14 associazioni agricole nella costituzione della Piattaforma “Notre Or Vert”, la cooperativa di Moubangou è al lavoro nel sito di messa a coltura per coprire e proteggere le nuove piantine di cipolla, peperoni e pomodori con delle frasche di palma.

A Passi passi, la cooperativa del progetto ha appena completato l’impianto di irrigazione dei campi per fornire in maniera uniforme acqua a tutte le piantine.

Per conoscere le attività del progetto e come sostenerlo, visita il seguente link .

SOSTENIBILITA’ ALIMENTARE E AGRICOLA: I 5 PRINCIPI

Alimentazione e agricoltura possono diventare realmente sostenibili solo se il loro impatto sociale, economico e ambientale non compromette le risorse disponibili per le generazioni future.
Nella pubblicazione “Building a common vision for sustainable food and agriculture”, la FAO definisce i 5 principi cardine della transizione verso la sostenibilità alimentare e agricola:
1. Rendere più efficiente l’uso delle risorse: se in passato il concetto di efficienza si esprimeva in termini di incremento del raccolto (kg per ettaro coltivato), oggi esso dovrà includere altri aspetti, come quello di risparmio energetico e idrico.
2. Conservare, proteggere e potenziare le risorse naturali: poiché la produzione agricola dipende dalla disponibilità di risorse naturali, ridurre l’impatto dell’agricoltura su queste ultime contribuirà a renderla più sostenibile.
3. Proteggere e migliorare i mezzi di sostentamento delle popolazioni rurali, la giustizia e il benessere sociale: considerato l’elevato numero di lavoratori impiegati nel settore agricolo, garantire condizioni di lavoro adeguate e un ambiente sano e sicuro ridurrà notevolmente povertà e insicurezza alimentare nelle zone rurali.
4. Rafforzare la resilienza delle persone, delle comunità e degli ecosistemi: la diffusione di politiche, tecnologie e pratiche che rinforzino le capacità delle popolazioni e dell’ambiente naturale di far fronte alle conseguenze di eventi meteorologici estremi, volatilità dei mercati e conflitti sociali contribuirà alla stabilità del settore agricolo.
5. Istituire meccanismi di governance responsabili e efficaci: un contesto giuridico e istituzionale fondato su un giusto equilibrio tra iniziative pubbliche e private, principi di responsabilità, equità, trasparenza e lo stato di diritto, è alla base di una buona governance.
Frutto di un intenso lavoro di squadra tra professionisti provenienti da ambiti differenti (agricoltura, allevamento, silvicoltura, industria ittica, acquacoltura), il report presenta una visione condivisa della sostenibilità in campo agricolo e alimentare, che mette in evidenza le sinergie tra settori diversi ma accomunati dall’obiettivo di rendere l’agricoltura più produttiva e sostenibile. Lo scopo è quello di proporre ai decisori politici un approccio comune, coordinato e corrispondente alle esigenze e alle aspettative dei vari paesi, da cui partire per costruire le proprie politiche nazionali.

Leggi il report completo su questo link .

“Take action. Inspire change, make every day a MandelaDay”

In occasione del Mandela International Day, che ricorda la nascita del grande leader africano, lo vogliamo ricordare con la frase pronunciata nel 2008 a Soweto, luogo simbolo della lotta contro l’apartheid:
“It is easy to break down and destroy. The heroes are those who make peace and build”
“È facile abbattere e distruggere. Gli eroi sono coloro che creano le condizioni per la pace e costruiscono”.
Dedicato, oggi più che mai, ai 238 colleghi della cooperazione allo sviluppo e dell’aiuto umanitario che solo nel 2016 sono sono stati vittime di attacchi in 20 paesi. Di questi 88 hanno perso la vita.

I corsi di informatica nella città di Neves

Nel quadro del Projeto Dilembá, co-finanziato da EuropeAid e gestito da Alisei Ong in collaborazione con la Camara Distrital de Lembá, il 14 giugno 2017 abbiamo iniziato il primo corso di informatica nel centro “Kitembú Digital”, aperto nella città di Neves per fornire corsi di aggiornamento e inserimento professionale ai giovani del distretto. Il corso ha una durata di 4 mesi e vi partecipano i funzionari della Camara Distrital e del Tribunale Regionale, una delegazione del Ministero dell’Educazione, della Cultura e della Scienza, funzionari del comando distrettuale di polizia, personale delle radio comunitarie, rappresentanti del Direttorato Provinciale di Protezione Sociale e Solidarietà e i membri delle associazioni della società civile AJOFLE e AJUL.

Tchad_Regione del Guera_Sicurezza alimentare

Nella prefettura di Bang Bang, i componenti delle associazioni agricole appoggiate dal progetto ”Renforcement de la sécurité alimentaire dans les zones de grande vulnérabilité au Tchad” (cofinanziato da European Commission – Development & Cooperation – EuropeAid) sono impegnati a coltivare il gombo nel quadro della terza campagna agricola del progetto. I frutti del gombo vengono utilizzati nella cucina ciadiana sia come verdura che come contorno, mentre i gambi sono lavorati per produrre la fibra di gombo.
Scopri a questo link come sostenere progetto: http://www.alisei.org/?dict_causes=tchad-sicurezza-alimentare

Tchad_Regione del Guera_Sicurezza alimentare

Le foto della terza campagna agricola che stiamo realizzando nel cantone di Kenga nel quadro del progetto di sicurezza alimentare ”Renforcement de la sécurité alimentaire dans les zones de grande vulnérabilité au Tchad” (cofinanziato da European Commission – Development & Cooperation – EuropeAid) dove gli agricoltori del sito orticolo di Boubou sono impegnati nella coltivazione delle cipolle. Il completamento dei pozzi e dei sistemi di irrigazione e la donazione delle sementi e degli attrezzi agricoli permette agli agricoltori di avere i mezzi per provvedere ai fabbisogni delle proprie famiglie e alla vendita delle eccedenze.

Scopri come sostenere il progetto al seguente link .