Tag Archives: Biodiversità

La storia della lumaca gigante OBO

La lumaca gigante Obô di São Tomé è presente nella IUCN Red List, come specie vulnerabile e in rapido declino.
La IUCN Red List è un indicatore della salute della #biodiversità nel mondo, uno strumento per informare e indirizzare le azioni e le politiche di protezione delle specie a rischio. Ci sono tre principali cause per il declino della lumaca Obô, che ora si trova solo all’interno del Parco naturale di Obô. Uno tra questi è la distruzione del suo habitat naturale, dovuto alla crescente domanda di legname per edifici e piantagioni. Un altro motivo è l’utilizzo della lumaca gigante come alimento e medicinale. Infine l’introduzione nel suo habitat di specie invasive, per esempio l’Archachatina marginata. Questa specie di lumaca si è diffusa molto rapidamente, come riportato dal progetto Forest Giants, grazie alla sua capacità di adattarsi a diversi ambienti, tra cui piantagioni e aree urbane, contribuendo a ridurre il numero di lumache giganti Obô.

La lumaca gigante di Sao Tomé e Principe

Avete mai sentito parlare della lumaca gigante? Probabilmente no, perché vive solo a Sao Tomè e Principe, dove tutti la chiamano buzio d’Obô, dal nome della foresta vergine che la ospita.
Seguiteci per saperne di più e per scoprire come possiamo proteggere questo inestimabile patrimonio di biodiversità!

World Food Day 2018

Sosteniamo gli agricoltori perchè coltivino prodotti sani e nutrienti, testimoni e ambasciatori della tradizione alimentare della terra da dove provengono.

É da loro che dipende l’alimentazione delle comunità di origine e la tutela della biodiversità

Ozone Day 2018

Grazie all’adozione nel 1987 del Protocollo di Montreal, che ha vietato l’uso di clorofluorocarburi (CFC), gli scienziati stimano che entro la metà del secolo sarà ristabilito lo strato di ozono che assorbe le radiazioni solari, con grande beneficio per la vita sulla terra.
Il protocollo di Montreal, un esempio virtuoso di cooperazione internazionale (ben 197 stati lo hanno sottoscritto), ha anche contribuito a combattere il cambiamento climatico, limitando di 0,5 C° l’innalzamento delle temperature.

Alisei e il Parco di Zakouma

In Ciad supportiamo la gestione concertata delle risorse pastorali nella zona periferica del Parco Nazionale di Zakouma. Questo è il primo parco naturale istituito in Ciad nel 1963, un ecosistema unico nel Sahel, caratterizzato da una straordinaria biodiversità e dalla presenza di specie rare come la giraffa del Kordofan, l’antilope di Lelwel e gli elefanti del Sahara.

“Proteggiamo tutti le nostre tartarughe!”

A seguito dell’attività di sensibilizzazione per la protezione delle tartarughe marine svolte nel quadro del progetto Dilembá, sono stati premiati i due studenti della prima elementare della Scuola di Santa Caterina che hanno denunciato alle autorità competenti un bracconiere.
L’intervento tempestivo della polizia di Santa Caterina ha permesso la liberazione della tartaruga e l’autore di questa grave azione è stato sanzionato in applicazione del decreto legge 8/2014 per la difesa delle tartarughe in tutto il territorio di Sao Tomé e Principe.
Ringraziamo i due studenti per il grande coraggio, l’amore per le tartarughe e per la dimostrazione del senso civico, e in generale tutti gli studenti, insegnanti e pescatori che condividono questa iniziativa dei due studenti.