4.900.000

NEEDED DONATION
PHASES
100%

4.150.000

COLLECTED DONATION
In ,

PREMI E RICONOSCIMENTI

In questi anni abbiamo avuto l’onore di ricevere molti premi e riconoscimenti ufficiali,abbiamo il piacere di condividerne alcuni con voi

 

Premio per la Pace 2005 – Menzione speciale da parte della Regione Lombardia “per la collaborazione con le Nazioni Unite” e “per il prezioso lavoro svolto che ha permesso la realizzazione di interventi mirati alle reali esigenze delle popolazioni del sud-est asiatico duramente colpite dal maremoto”.

Lettera di encomio dalla Presidenza della Repubblica italiana per il progetto Le Droit d’Etre Enfants realizzato da ALISEI ONG nell’Africa Centrale e cofinanziato dalla Commissione Europea che ha portato alla Dichiarazione di Libreville del 7 Febbraio 2003 con la quale sette Paesi dell’Africa dell’Ovest e del Centro si sono attivati per l’armonizzazione delle legislazioni nazionali a tutela dei diritti dell’infanzia e contro la tratta e lo sfruttamento dei bambini.

Menzione d’onore da parte della CEPAL (Commissione Economica per l’America Latina e i Caraibi) dell’ONU e della Fondazione Kellogs per il progetto di autocostruzione di microcentrali idroelettriche nelle comunità rurali della Bolivia (cofinanziato dalla Commissione Europea) “per la forma in cui è stata organizzata la partecipazione della comunità beneficiaria per poter assumere la responsabilità della costruzione, amministrazione e manutenzione integrale delle Micro Centrali Idroelettriche grazie alla metodologia dell’autocostruzione”. Il progetto di ALISEI Ong è stato selezionato e premiato tra 1.600 progetti provenienti dall’intera America Latina.

Riconoscimento da parte del Ministero dell’Agricoltura del Kenya e della FAO, in occasione del suo 58esimo anniversario e del 23esimo World Food Day, per “l’eccezionale performance nel campo della sicurezza alimentare” del progetto Farm Forestry and Natural Resources Conservation Project around the Arabuko – Sokoke – Goshi, Coast Province of the Republic of Kenya , cofinanziato dalla Commissione Europea.

Il progetto “MCPA, Miglioramento della Capacità produttiva dell’agricoltura a Sao Tomé e Principe”, è stato presentato come esempio di buone pratiche nel campo della sicurezza alimentare all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano e a Expo Milano 2015.

Il progetto di appoggio alla riabilitazione in autocostruzione del sistema stradale a Sao Tomé Principe è stato indicato come esempio di buone pratiche da parte di Koos Richelle, Direttore DG EuropeAid alla conferenza di apertura dell’anno 2008 di Europeaid.

Partecipazione alla World Conference on Disaster Reduction of the United Nations del 2005 (Kobe, Giappone) per presentare, come modello di buone pratiche, il progetto realizzato da ALISEI ONG in Ecuador con Dipecho – Disaster Preparedness and prevention of the European Union.

Lettera di ringraziamento da parte del Ministero dell’Economia e degli Affari Sociali della Libia e del Centro Invalidi di Swani per il “prezioso lavoro svolto” a sostegno degli invalidi e dei feriti di guerra nel 2012.

Membro della Delegazione italiana alla Conferenza delle Nazioni Unite sui Diritti dell’Infanzia del 2003 a New York.

Stakeholder di riferimento sui temi delle politiche sociali per il diritto alla casa e della coesione sociale all’interno della piattaforma europea Social Polis, DG Ricerca della Commissione Europea.

Partecipazione alla Triennale di Milano (2008) nel quadro della mostra “La Vita Nuda” per l’originalità e innovatività della metodologia dell’ autocostruzione nei PVS.

Relatore sull’esperienza di eccellenza acquisita in Angola nel corso della Conferenza organizzata dalle Direzioni Generali della Commissione Europea, ECHO e AIDCO sul tema del LRRD – Linking relief, rehabilitation and development (Triennale di Milano, 2003).

Attestato dal Comune di Ravenna nel 2005 per il lavoro svolto a favore dell’intercultura, della lotta al razzismo, della costruzione della pace e della crescita della società civile.

Apprezzamenti ai progetti gestiti in Ecuador (1996-2001): per il Centro di salute di Joya de los Sachas dal Ministero della Salute Pubblica – Direzione del Napo; per il Centro di salute urbano di Tena e per l’ospedale di Baeza dalla Direzione provinciale di salute del Napo; per gli interventi a favore della provincia del Napo da parte delle comunità di contadini e dalla Direzione Nazionale di difesa civile.